Disturbi d’Ansia

ansiaL'ansia è uno stato caratterizzato da sensazioni di paura, apprensione e preoccupazione che può indurre reazioni fisiologiche come palpitazioni, dolori al petto, nausea.
Spesso è associata a certi stimoli o situazioni ambientali (insetti, luoghi affollati o troppo ristretti, etc.) e sociali e prende il nome di Fobia.

 


 
Quando essa è connessa alla difficoltà di separazione dalle figure di attaccamento adulte si parla di ansia da separazione (DAS).
In altri casi, invece, può manifestarsi con una modalità di apprensione più diffusa, non connessa ad uno specifico stimolo scatenante, che tiene chi ne è colpito in uno stato di costante vigilanza e tensione(disturbo d'ansia generalizzata, DAG).

Tra i disturbi d'ansia, il disturbo ossessivo-compulsivo (DOC) comporta preoccupazioni eccessive e persistenti per l'ordine, la pulizia, il controllo, la perfezione, spesso accompagnate da comportamenti rituali e ripetitivi (compulsioni) volti ad ottenere un effetto o a prevenire qualche conseguenza.

Tipiche risposte comportamentali in caso di ansia sono la fuga e l'evitamento delle situazioni temute, mentre sul piano cognitivo sono descritti pensieri negativi, irrealistici e catastrofici, paura di perdere il controllo ed impazzire, agitazione, ridotte abilità di concentrazione, di soluzione dei problemi, di pianificazione e di astrazione.

Nei bambini, i disturbi d'ansia si manifestano anche sottoforma di irritabilità, aggressività e lamentele somatiche.


Ospedale Pediatrico Bambino Gesù - U.O. Neuropsichiatria Infantile