Miti e fatti

Mito:L'ADHD non è un vero disturbo perché non diagnosticabile da esami strumentali.
Tutti i disturbi del comportamentoi sono diagnosticati sulla base di sintomi specifici e per nessuno  di esse è attualmente disponibile una specifica indagine clinica, esistono  tuttavia una serie di procedure che prevedono test, interviste e colloqui che aiutano  gli esperti a fare  diagnosi.

Mito: l'ADHD è un disturbo recente nato agli inizio degli anni 80.
Risale agli anni 1950-1960 l'individuazione della categoria diagnostica del Minimal Brain Dysfunction (MBD), con successivi frequenti cambiamenti di definizione fino all'attuale ADHD.

Mito: l'ADHD con la crescita regredisce e scompare spontaneamente.
La diagnosi di ADHD non si fa solamente nei bambini, è vero che una quota dell'iperattività motoria si affievolisce con l'adolescenza ma persistono i sintomi di disattenzione e di impulsività.



© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ospedale Pediatrico Bambino Gesù - U.O. Neuropsichiatria Infantile