Quando si manifesta?

Secondo alcuni Autori il Disturbo della Condotta è correlato all'ADHD e al Disturbo Oppositivo Provocatorio in modo gerarchico, con la possibile evoluzione di una parte dei Disturbo Oppositivo Provocatorio in Disturbo della Condotta. Infatti sembra che i pazienti che abbiano presentato un quadro clinico oppositivo-provocatorio abbiano un rischio quattro volte maggiore di sviluppare un Disturbo della Condotta rispetto agli altri.

Inoltre si tende a considerare la possibilità che tali disturbi rappresentino un continuum evolutivo in cui il Disturbo Oppositivo Provocatorio potrebbe essere considerato un precursore del Disturbo della Condotta  che a sua volta potrebbe precedere la definizione di un Disturbo di Personalità Antisociale (DPA) in età adulta.



© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ospedale Pediatrico Bambino Gesù - U.O. Neuropsichiatria Infantile