Autismo e vaccini, come è nata la questione e cosa sappiamo oggi

Autismo e vaccini rid

Negli ultimi giorni la procura di Trani ha aperto un'inchiesta sul presunto legame tra le vaccinazioni e l'autismo, ipotesi supportata dal Dott. Montinari che da anni sostiene che l'autismo sia causato dalle vaccinazioni e curabile con la medicina alternativa, in particolare tramite la omotossicologia.

Il legame tra vaccini e autismo è un argomento ormai noto e molto dibattuto all'interno della comunità scientifica e non. Tutto iniziò nel 1998 quando sulla prestigiosa rivista medica "Lancet" fu pubblicato uno studio del gastroenterologo Andrew Wakefield. L'autore descriveva come un gruppo di bambini, a seguito della vaccinazione per la trivalente (morbillo, parotite e rosolia), avesse manifestato infiammazioni intestinali e, dopo poco tempo, sintomi dell'autismo. Il Dott. Wakefield sosteneva che l'infiammazione avesse prodotto il rilascio di sostanze tossiche che nel tempo avrebbero inficiato il funzionamento cerebrale, portando così all'autismo. Tale articolo ebbe notevole risonanza nel mondo scientifico e sui media, con un conseguente disorientamento dei genitori.

A seguito dell'articolo del Dott. Wakefield  sono stati condotti numerosi studi epidemiologici, condotti da specialisti e agenzie indipendenti di tutto il mondo, che non confermano l'associazione tra autismo e vaccini. Nel 2004 la stessa rivista su cui era stato pubblicato l'articolo del 1998 ha preso le distanze dal Dott. Wakefield e dalle sue teorie, che in seguito si è scoperto fossero guidate da interessi personali.

Ancora oggi, nonostante le numerose ricerche pubblicate che smentiscono l'associazione tra autismo e vaccini, molte personalità pubbliche e esponenti del mondo della medicina continuano a sostenere tali ipotesi, creando confusione nei genitori e ricadute notevoli nella popolazione generale.

A tale proposito il 26 marzo l'ufficio stampa dell'Istituto Superiore di Sanità  ha pubblicato sul suo portale un comunicato stampa a cura di Stefania Salmaso, per far chiarezza e rimarcare, attraverso i più recenti dati, l'infondatezza dell'ipotesi di una correlazione tra il vaccino e l'autismo.


Vedi anche

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ospedale Pediatrico Bambino Gesù - U.O. Neuropsichiatria Infantile