Dislessia: progetto di screening e recupero delle difficoltà di lettura on-line

dislessia on lineCome è noto, la dislessia è una difficoltà persistente nella lettura, che necessita di identificazione e trattamento tempestivi. Grazie ai progetti di formazione nelle scuole e a una maggiore sensibilità e conoscenza sui disturbi dell'apprendimento, la prevalenza è aumentata negli ultimi anni ed è pari al 2,5-3,5%.

Nel tempo, oltre all'elevata prevalenza, cresce anche la richiesta di valutazioni mirate ai fini diagnostici e di terapie specifiche. Spesso, però, il sistema sanitario può rispondere a tali domande con ritardo e con costi a carico delle famiglie.

All'interno dell'Unità Operativa di Neuropsichiatria Infantile dell'Ospedale Pediatrico Bambino è in corso il progetto "Dislessia on-line: screening e recupero delle difficoltà di lettura" che ha come obietti di sviluppare una piattaforma digitale interattiva, gratuita ed accessibile ad insegnanti e genitori, per la valutazione a distanza e il recupero on-line delle difficoltà di lettura del bambino e dell'adulto. La piattaforma, pertanto, consentirà di individuare coloro che hanno una effettiva necessità di svolgere un percorso diagnostico riducendo così tempi e costi della presa in carico delle difficoltà di lettura e permettendo, inoltre, di ridurre il numero di coloro che si rivolgono ai servizi specialistici, manifestando reali problemi di lettura.

Lo screening telematico è gratuito, è differenziato per fasce d'età e offre al bambino e all'adulto una soluzione immediata alla richiesta di valutazione e trattamento delle difficoltà di lettura. Il servizio sarà infatti raggiungibile anche da chi vive in aree con limitata accessibilità ai servizi territoriali e permetterà di ottenere un risultato immediato, non necessariamente veicolato da personale specializzato, che consentirà di ridurre il numero di richieste ai servizi territoriali. Infatti, soltanto i bambini e gli adulti che presenteranno significative difficoltà di lettura, anche dopo il training di potenziamento previsto dalla piattaforma, saranno rinviati ai centri specialistici.

 Il progetto, per la prima volta proposto in Italia, si ispira al modello "Lexercise" utilizzato in Canada (www.lexercise.com), che propone una piattaforma digitale gratuita on-line per la valutazione e il recupero delle difficoltà di lettura del bambino. Le prove di valutazione sono proposte al computer, durano pochi minuti (5-10), offrono risultati immediati e sono supervisionate da un adulto che segue semplici istruzioni. Le raccomandazioni e le attività per il recupero dipendono dal grado di difficoltà rilevato.

Lo svolgimento dello screening e del training on-line permetterà di individuare coloro che hanno una effettiva necessità di svolgere un percorso diagnostico. Si stima quindi una riduzione significativa, attorno al 25%, degli accessi ai servizi specialistici e delle relative liste di attesa.

Per verificare l'affidabilità dello screening, un gruppo di utenti del servizio on-line, per ogni fascia di età, svolgerà in parallelo anche prove diagnostiche di persona.

Il progetto è possibile grazie a un finanziamento concesso dalla Fondazione Telecom Italia.



© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ospedale Pediatrico Bambino Gesù - U.O. Neuropsichiatria Infantile