Qual è il trattamento?

Considerata la complessità e la gravità dei disturbi dello spettro autistico, è necessario che i trattamenti specifici siano costruiti su buone prassi, in linea con i principi della prova scientifica.

Nel 2011 l'Istituto Superiore di Sanità, allo scopo di offrire un supporto competente in tal senso, ha elaborato la Linea Guida per il Trattamento dei disturbi dello spettro autistico nei bambini e negli adolescenti (http://www.snlg-iss.it/cms/files/LG_autismo_def.pdf).

Tra gli interventi che si sono dimostrati efficaci ci sono gli Interventi mediati dai genitori, dove i genitori vengono guidati dai professionisti ad apprendere e ad applicare nella quotidianità le modalità di comunicazione e gli interventi utili per favorire lo sviluppo e le capacità comunicative del figlio.
Sono efficaci anche i programmi intensivi comportamentali: si tratta di approcci che puntano a modificare i comportamenti problema attraverso programmi che li coinvolgono per molte ore a settimana: tra questi c'è l'ABA (Applied behaviour analysis), che può migliorare le abilità necessarie per la vita quotidiana.
Il trattamento con i farmaci può essere efficace sui sintomi che spesso si associano all'autismo, ma essi non "curano" il disturbo. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ospedale Pediatrico Bambino Gesù - U.O. Neuropsichiatria Infantile