Lettura e Linguaggio: come influiscono sulla Comprensione del Testo

DSA

Nell'ambito degli studi sul Disturbo Specifico dell'Apprendimento (DSA) abbiamo a disposizione molteplici dati che evidenziano come il DSA possa presentarsi in maniera isolata o in associazione ad altri disturbi. Numerosi studi hanno individuato collegamenti e correlazioni tra DSA e Disturbo di Linguaggio (DL) (Snowling et al., 2019).

Il linguaggio, infatti, è uno dei prerequisiti principali dell'acquisizione della letto-scrittura (Melby-Lervag, 2018) pertanto bambini con una storia di difficoltà di linguaggio e DL presentano un elevato rischio di DSA (Catts, Fey, Tomblin & Zhang, 2002).  

Il fine ultimo della lettura è senza dubbio la comprensione di ciò che si sta leggendo. Pertanto una lettura scorretta e lenta (tipica del DSA in lettura) e le difficoltà di comprensione e produzione del linguaggio orale (tipiche del DL) possono compromettere in qualche misura la comprensione del testo scritto.

Alla luce del collegamento tra linguaggio e lettura, Snowling e collaboratori (2020) hanno pubblicato recentemente uno studio longitudinale in cui sono stati presi in carico bambini di tre anni e mezzo di età che sono stati rivalutati tra gli 8 e i 9 anni. Dai risultati è emerso che bambini con disturbo della lettura (non associata a DL), che quindi presentavano difficoltà nella decodifica del testo scritto, mostravano abilità linguistiche orali adeguate per l'età e lievi difficoltà nella comprensione della lettura; d'altra parte bambini con DL, le cui capacità di decodifica di lettura erano nella norma, presentavano una compromissione nella comprensione della lettura più marcata rispetto al primo gruppo; infine i bambini che presentavano entrambi i disturbi (DSA nella lettura e DL) mostravano una maggiore compromissione nella comprensione della lettura. Pertanto la presenza di entrambi i deficit rende più difficile la compensazione della comprensione del testo scritto.

Inoltre, studi recenti suggeriscono che la relazione tra le due abilità che stanno alla base della comprensione della lettura (decodifica e linguaggio) può variare nel tempo. Ad esempio, la decodifica della lettura influisce sulla comprensione nelle prime fasi di sviluppo delle competenze di lettura, mentre il linguaggio agisce sulla comprensione della lettura successivamente, ovvero quando la decodifica diventa automatizzata (Castles, Rastle & Nation, 2018).

Tali risultati forniscono importanti suggerimenti  per la prevenzione del DSA in bambini con DL. Inoltre, lo studio riporta l'attenzione dei clinici sull'importanza dell'intervento mirato e su un'attenta valutazione, che tenga conto delle fasi di sviluppo precedenti del bambino, prima dell'impostazione del piano terapeutico.

 

Per approfondire l'articolo clicca qui



© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ospedale Pediatrico Bambino Gesù - U.O. Neuropsichiatria Infantile