Bambini, adolescenti e suicidio: una nuova emergenza

 convegno

Questa mattina, nell'auditorium della sede di San Paolo, si è tenuto il convegno scientifico sul suicidio tra bambini e adolescenti organizzato dall'Ospedale Bambino Gesù,in occasione dellaGiornata mondiale di prevenzione del suicidio.

Esperti del settore e rappresentanti delle istituzioni hanno parlato del fenomeno come una «Nuova emergenza». Definiscono il suicidio come la seconda causa di morte, nel mondo, tra giovani e giovanissimi.  

«Il suicidio e, più in generale l'autolesionismo, è un fenomeno in rapida crescita soprattutto tra gli adolescenti e i bambini» sottolinea Stefano Vicari, responsabile di Neuropsichiatria dell'Infanzia e dell'Adolescenza del Bambino Gesù. Lo dimostrano i numeri: solo al Bambino Gesù le richieste urgenti in pronto soccorso per ideazione e comportamento suicidario sono aumentate di 20 volte in 8 anni. Lo scorso anno, sempre in pronto soccorso, sono state effettuate quasi mille consulenze neuropsichiatriche, con un aumento del 24% rispetto al 2017.

Per Vicari, «bisogna far conoscere questo fenomeno per poterlo affrontare in tempi rapidi e con efficacia. Intervenire precocemente è il solo mezzo per interrompere questa spirale pericolosissima». Proprio per questo al Bambino Gesù è attiva, 24 ore su 24, la helpline "Lucy" 06.68592265, con un team di psicologi esperti pronto a dare una prima risposta ai problemi di natura psicologica e psichiatrica di bambini e ragazzi.

convegno 2

 

 

All'interno del convegno è stato presentato, inoltre, l'anteprima del documentario"Tagli",diDiscovery Italia, che racconta le storie di autolesionismo e di guarigione di tre giovani ex pazienti delBambino Gesù. Un racconto in prima persona, realizzato da Real time - canale del gruppoDiscovery Italia- all'interno del programma di responsabilità sociale del gruppo Discovery for Good. Il documentario sarà disponibile dal 10 settembre su Dplay PLUS e sarà trasmesso a ottobre in seconda serata su Real Time (canale 31).

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ospedale Pediatrico Bambino Gesù - U.O. Neuropsichiatria Infantile