Il disturbo d’ansia in età evolutiva: trattamenti a confronto

ansia e cbtE' stata recentemente pubblicata su JAMA Psychiatry una network meta-analisi che mette a confronto gli interventi psicoterapici per il trattamento dei disturbi d'ansia nei bambini e negli adolescenti.

Si stima che tale disturbo abbia una prevalenza lifetime che varia dal 15% al 20% (Beesdo et al., 2009); risulta pertanto necessario fare chiarezza circa l'efficacia dei trattamenti.
Tuttavia, numerosi studi sostengono che la psicoterapia ad orientamento cognitivo-comportamentale debba essere considerata come trattamento di prima scelta per i disturbi d'ansia.
In questa network meta-analisi Zhou e colleghi (2018) hanno comparato diversi tipi di psicoterapie valutandone l'efficacia (sia dopo il trattamento che al follow-up), la qualità di vita e il miglioramento del funzionamento generale dei soggetti coinvolti.
Sono stati selezionati 101 studi clinici randomizzati che hanno coinvolto 6625 partecipanti con l'obiettivo di confrontare 11 diverse psicoterapie con 4 specifiche condizioni di controllo.
Gli autori hanno preso in considerazione la Psicoterapia Cognitivo-Comportamentale (CBT) e la Terapia Comportamentale (BT), erogate secondo modalità (faccia a faccia o mediante Internet), interventi (coinvolgimento genitoriale o terapia rivolta ai genitori) e setting diversi (di gruppo, individuale o entrambi).
I risultati hanno mostrato come la psicoterapia cognitivo comportamentale (CBT) di gruppo sia significativamente più efficace rispetto alle altre psicoterapie e a tutte le condizioni di controllo sia nel post-trattamento che nel follow up a breve termine.  Gli autori sostengono che una maggiore riduzione della sintomatologia ansiosa nella CBT di gruppo potrebbe essere attribuita all'esposizione aggiuntiva di stimoli e interazioni sociali che caratterizzano il gruppo stesso.
Inoltre è emerso, in linea con le precedenti ricerche, che la CBT è significativamente più efficace rispetto agli altri trattamenti nei termini di miglioramento della qualità di vita e del funzionamento generale.


In conclusione, i risultati di questa meta-analisi suggeriscono come la CBT di gruppo possa essere considerata il trattamento più idoneo per i disturbi d'ansia nei bambini e negli adolescenti. Tuttavia, sono necessarie ulteriori ricerche per confermare e replicare queste prime conclusioni.


Vedi anche

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ospedale Pediatrico Bambino Gesù - U.O. Neuropsichiatria Infantile