Multilinguismo e multiculturalità

bilinguismoIl 6 Marzo si svolgerà in tutta Europa la giornata Europea della Logopedia, un'iniziativa promossa dal 2004 dal Comitè Permanent de Liaison des Orthophonistes- Logopèdes de l'Union Européenne (C.P.L.O.L.) con lo scopo di informare i cittadini su alcuni temi inerenti i disturbi della comunicazione e della deglutizione in ambito logopedico.

Il tema 2014 sarà il Multilinguismo e la Multiculturalità , argomento di grande attualità e interesse per professionisti che si prendono cura di persone straniere di diverse età e con patologie a diverso grado di complessità.

Quando si parla di bilinguismo infatti si fa in realtà riferimento a situazioni privilegiate, che purtroppo raramente coincidono con la realtà linguistica dei minori in situazione di multiculturalità. I bambini di seconda generazione, nati in Italia, ma in famiglie con gradi d'integrazione (non solo linguistica) molto variabili, spesso incontrano delle difficoltà nell'apprendimento ottimale della lingua del Paese che li ospita. Le stesse difficoltà sono comuni agli operatori sanitari che sono interpellati per esprimere giudizi clinici rispetto alla normalità/patologia del linguaggio e, in tempi successivi, dell'apprendimento. Risulta dunque necessario  promuovere e sollecitare l'attenzione su tale argomento al fine di riuscire ad individuare delle strategie che possano aiutare gli operatori ad affrontare gli specifici bisogni di questi bambini.

Per maggiori informazioni sull'argomento si consiglia di consultare le "raccomandazioni per il lavoro con i bambini bilingue", visionabili anche al sito:   

http://www.ialp.info/Recommendations-Guidelines-pg16153.html

 

 


Vedi anche

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ospedale Pediatrico Bambino Gesù - U.O. Neuropsichiatria Infantile