Bambini con Disturbo Specifico di Linguaggio: il ruolo della Cognizione sociale

DSL 2016È stata recentemente pubblicata sulla rivista Reserch in Developmental Disabilities (Bakopoulou & Dockrell, 2016) una ricerca sulla relazione tra la cognizione sociale e il funzionamento socio-emozionale di 42 bambini con Disturbo Specifico di Linguaggio (DSL) tra i 6 e gli 11 anni.

Le aree della cognizione sociale indagate, attraverso un questionario compilato dagli insegnanti (Strengths and Difficulties Questionnaire - SDQ), sono state in particolare: 1) identificazione delle emozioni, 2) verbalizzazione delle emozioni 3) capacità di inferire la causa delle emozioni e 4) consapevolezza del conflitto nelle strategie di risoluzione.

I risultati mostrano come che i bambini con Disturbo Specifico di Linguaggio sono maggiormente esposti a problemi relativi al funzionamento socio-emotivo rispetto al gruppo di controllo composto da bambini di pari età ma senza disturbo di linguaggio. Infatti, essi presenterebbero una cognizione sociale maggiormente compromessa rispetto ai controlli.

Le competenze nella cognizione sociale e il comportamento prosociale, ma non le abilità di linguaggio, sembrano dunque dei validi predittori di difficoltà emozionali e sociali nel gruppo con DSL.

Questi risultati aggiungono conoscenze relativamente al funzionamento socio-emotivo nei bambini con DSL sottolineando il ruolo cruciale della cognizione sociale e del comportamento prosociale.

Leggi qui il riassunto dell'articolo

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ospedale Pediatrico Bambino Gesù - U.O. Neuropsichiatria Infantile