La relazione tra Disturbo da Abuso di Sostanze e Depressione in adolescenza: quale trattamento?

CannabisI disturbi depressivi e i disturbi da abuso di sostanze rappresentano, nel campo della salute mentale, alcuni tra i problemi più frequenti in adolescenza. Si stima che circa il 18% degli adolescenti che fa uso di sostanze stupefacenti presenta una comorbidità per depressione. La comorbidità è un fattore che complica il trattamento. Una recente revisione della letteratura ha esaminato l'efficacia di diversi trattamenti, tra cui la terapia cognitivo-comportamentale, gli interventi incentrati sulla famiglia, quelli farmacologici e quelli integrati, sul quadro clinico di adolescenti che manifestano tale comorbidità. I risultati depongono a favore del trattamento integrato, che coniuga Terapia Cognitivo-Comportamentale (CBT) e Motivational Enhancement Therapy (MET), come di maggiore efficacia in termini di outcome funzionale.

Tuttavia, indagare le interazioni tra trattamento farmacologico e psicoterapico potrebbe fornire ulteriori informazioni utili circa il trattamento di queste condizioni. Altra priorità della ricerca potrebbe essere il meccanismo neurobiologico in grado di spiegare quale trattamento dirige il cambiamento sintomatologico.

 

Per andare al riassunto dell'artiocolo clicca qui



© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ospedale Pediatrico Bambino Gesù - U.O. Neuropsichiatria Infantile